CHI SIAMO 

La Fondazione Piero e Marco Pellegrini – Guglielmo Canevascini (FPC), con sede a Bellinzona (Svizzera), è un ente con scopi scientifici e culturali.

La sua attività principale è la salvaguardia, il riordinamento e la valorizzazione di archivi e fondi documentari relativi alla storia del movimento operaio, al mondo del lavoro e più in generale attinenti alla storia sociale della Svizzera italiana.

La FPC non si limita allo studio di organizzazioni politiche e sindacali dei lavoratori ma estende i suoi interessi al tempo libero, alle espressioni culturali e alla scrittura delle classi popolari nella società moderna, all’archeologia industriale, alle migrazioni, ai movimenti in favore dei diritti umani e della democrazia, alle conquiste sociali e al welfare, nonché all’italianità in Svizzera.

Oltre agli archivi cartacei la FPC presta particolare attenzione alle fonti iconografiche e al patrimonio audiovisivo.

STORIA E FINALITÀ

La Fondazione Pellegrini Canevascini è sorta nel 1965 – allora come Fondazione Piero Pellegrini – per ricordare l’opera, il pensiero e il nome di Piero Pellegrini (1901-1959), giornalista e uomo politico, di Guglielmo Canevascini (1886-1965), figura storica del socialismo ticinese, e di Marco Pellegrini (1941-1972) storico e pioniere delle ricerche sul clima, come pure per sottolineare con l’azione gli interessi etici, sociali e intellettuali che hanno costantemente animato il loro impegno.

Lo scopo viene perseguito attraverso il ricupero e il riordinamento di archivi e documenti relativi alla storia del movimento operaio nella Svizzera italiana, tramite la promozione di studi e ricerche e la pubblicazione di opere sulla storia sociale, con particolare riguardo alla formazione etico-politica dei cittadini.

Con la sua attività archivistica, le ricerche e le pubblicazioni di storia sociale e del lavoro, la Fondazione ha contribuito a costruire la storiografia del movimento operaio e socialista nella Svizzera italiana, quasi inesistente fino a mezzo secolo fa.

Pasquale Genasci e Gabriele Rossi hanno pubblicato nel volume Altre culture (a cura di Nelly Valsangiacomo e Francesca Mariani Arcobello, Bellinzona, 2011) un contributo che ripercorre analiticamente la storia della FPC: Dalla formazione alla Fondazione: i 50 anni della FPC  .

CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA FONDAZIONE

Il Consiglio direttivo della Fondazione è composto da: Francesca Mariani Arcobello (presidente), Vanessa Bignasca (segretaria), Pasquale Genasci (cassiere), Gabriele Rossi (responsabile archivi), Alberto Agustoni, Danilo Baratti, Piero Conconi, Marco Marcacci, Graziano Pestoni, Renato Simoni, Nelly Valsangiacomo.

COMPOSIZIONE DEL GRUPPO DI LAVORO E COLLABORATORI

La FPC ha costituito un Gruppo di lavoro composto da storici che si occupano prevalentemente del patrimonio documentaristico e delle pubblicazioni. La FPC si avvale inoltre della collaborazione di ricercatori e specialisti attivi in diversi ambiti di ricerca, che portano il loro contributo su progetti e campi d’interesse specifici.

Il Gruppo di lavoro è composto da: Danilo Baratti, Paolo Barcella, Tobia Bernardi, Vanessa Bignasca, Letizia Fontana, Pasquale Genasci, Marco Marcacci, Francesca Mariani Arcobello, Alessandro Moreschi, Gabriele Rossi, Saffia Elisa Shaukat, Renato Simoni, Nelly Valsangiacomo.

VOLANTINO DI PRESENTAZIONE

È possibile scaricare il volantino di presentazione della Fondazione Pellegrini Canevascini, in formato PDF.